Le Gordon ale: Finest Scotch e Xmas, per sedurti

Las Gordon ales: Finest Scotch y Xmas, para seducirte. Descubriendo leyendas escocesas

Gordon Xmas Glass La birra Gordon Finest Scotch, così facilmente riconoscibile grazie al suo tartan blu, verde e giallo, fa parte della tradizione delle Scotch Ale. Questa birra nera scozzese è originaria della capitale, Edimburgo, dove fu elaborata per la prima volta. Scotch Ale è il nome che prendevano all’inizio le strong ale di Edimburgo, in Scozia. I geek la chiamano anche wee heavy! Il suo colore va dall’ambrato al nero profondo e ha un sapore affumicato abbastanza intenso grazie all’elaborazione con malto al whisky. Questa birra con carattere si distingue per la sua elaborazione a base di orzo affumicato, nonché per uno spiccato sapore di malto che le conferisce un gusto di zuccheri di canna naturali e leggeri e un fondo di torba al palato. L’amaro e i sapori del luppolo sono più sottili e si lasciano quindi dominare dal malto. Molto spesso l’alcol è presente e ne rafforza gradevolmente il sapore. Questo tesoro tra le birre è in perfetta armonia con la sua regione natale, ricca di malto e con temperature abbastanza fresche, il che rallegra il lago Ness e i suoi abitanti! John Martin fu uno dei primi birrai garanti di questa tradizione a elaborare la Scotch in Belgio, sebbene segua la stessa ricetta e vanti la stessa denominazione dal ... 1924.

Birre per ogni stagione?

I belgi possono sentirsi orgogliosi delle loro conoscenze e della loro creatività essendo diventati i maestri birrai di birre artigianali. Tuttavia il fondatore del gruppo, John Martin, fu colui che immaginò i primi Natali, la prima birra delle feste, specialmente dedicata al Natale, con la Gordon XMAS... Variante unica della sua famosa Gordon Scotch Ale, la birra Gordon Xmas scalda con la sua soffice spuma, il suo sapore perlato e i tranquilli aromi di bosco che favoriscono l’allegria condivisa in famiglia e tra amici. Un autentico regalo di Natale. Oggi Anthony Martin, nipote di John, conserva ancora questa preziosa eredità condividendola solo una volta l’anno in alcuni giorni di festa.

Una tradizione inglese, un sapore belga

Seguendo l’esempio e il successo del birrificio Anthony Martin di cui la Gordon Xmas continua a esserne l’emblema, da una quindicina d’anni vari birrai belgi sono lieti di seguirne i passi. Perché queste birre «di stagione» sono in crescita costante, come lo è anche l’esportazione. In realtà non è un caso che la birra Gordon Xmas fu la prima di questa serie di nicchia: proprio il fondatore del birrificio, John Martin, portò questa tradizione dal suo Regno Unito natale. Tradizionalmente i birrifici locali offrivano ai buoni clienti una birra con carattere, composta dal malto in eccedenza delle riserve e dal luppolo raccolto in autunno. Erano pertanto soggette ai ritmi stagionali dei raccolti di orzo (fine agosto e marzo-aprile) e dell’inizio delle elaborazioni di birra il giorno di San Michele (29 settembre). In quella data producevano un primo serbatoio destinato a raggiungere la maturità in inverno, alle condizioni di temperatura stabili grazie a un autunno fresco. Il relativo freddo proteggeva quindi meglio la birra dai batteri microbici, mentre i granai vuoti potevano ricevere i nuovi raccolti di orzo e luppolo. Tornando ancora più indietro nel tempo vi era persino una birra di ottobre. In realtà possiamo affermare che la birra di Natale è rimasta la prima birra della stagione di elaborazione ed è allo stesso tempo l’ultima che si consuma nel nostro «anno civile».

Orgogliosa delle sue origini

Si può proprio dire che le birre Gordon sono diventate oggigiorno le birre belghe speciali, poiché crearono questo mercato in un’epoca in cui il consumo era dominato da birre di tipo Pils o Lambics. Ciò nonostante, la marca continua a essere fedele alle sue origini e mostra con orgoglio il tartan e la divisa del clan Gordon (By DanD = sempre fedele). Il suo simbolo è il cardo, orgoglioso emblema dell’epoca. Infatti, fu proprio un campo di cardo ad aiutare gli scozzesi a far retrocedere i vichinghi che volevano sorprenderli in piena notte. I vichinghi, che camminavano scalzi nell’oscurità, non facevano altro che gridare dal dolore poiché cadevano su piante spinose e tali grida svegliarono gli scozzesi. Gordon rende omaggio ai valori della forza, della fedeltà e del coraggio. Questo tesoro storico va gustato con orgoglio, ma con moderazione...